15 gennaio 2017

ECCO PERCHE' SONO STATI UCCISI I GENITORI IN PROV DI FERRARA

In provincia di Ferrara due genitori sono stati uccisi da un amico del loro figlio su ordine di quest'ultimo.

L'atto è sicuramente spregevole, ma c'è da notare una cosa che secondo è anzi da evidenziare.

Da quello che ho capito, questi genitori si comportavano con lui semplicemente come dei guardiani se così vogliamo chiamarli, nel senso che si limitavano a dire cosa doveva o non doveva fare.

Vi pare un rapporto sano?

Certo che no.


In un rapporto sano tra genitori e figli, i primi educano i secondi a fare determinate cose spiegandogli i motivi. Solo perché questi sono cresciuti, non significa che le cose devono semplificarsi, specialmente ad un'età (15-20) in cui i ragazzi sono pieni di energie, intraprendenza e voglia di andare contro le regole.

Per cui imporre regole ferree è assurdo e non può che portare ad atti di ribellione (scappare, andare male a scuola, fare tardi, bere, musica a tutto volume, ecc.) e anche di violenza.

In Svezia, dove casi simili probabilmente non esistono, i figli vengono lasciati liberi di speriamentare e vivere la loro vita! A 18 anni sono praticamente già tutti autonomi, per cui le regole che rispettano solo quelle imposte dalla società, non certo da un gruppo molto stretto e chiuso come quello della famiglia composta da un padre e da una madre che ogni giorno assillano i figli.

Purtroppo, il prete di turno, ha detto che c'è bisogno di regole, che i ragazzi vanno seguiti.
Dal mio punto di vista ciò è sbagliato, proprio perché i ragazzi non vanno chiusi e oppressi mentalmente, ma vanno costantemente stimolati a fare bene le cose verso cui sono portati.

Anzichè dire sempre "No!", è bene invece assecondare i desideri sani dei propri figli.
Altrimenti questi odieranno i genitori perché per colpa loro non sono riusciti a realizzare i loro sogni o comunque a provarci.

Certo, da qui a uccidere i genitori ce ne passa, ma a 17 anni quasi tutti anche solo per un secondo li abbiamo odiati fortemente!

3 gennaio 2017

Buone notizie dalla Ferrari

Ottimo premio ai dipendenti di €5.000!


Fonte: lastampa.it

VOTI AI GIORNALISTI: TUTTI CONTRO GRILLO

Incredibile, i TG se ne inventano sempre una per CRIMINALIZZARE Grillo e il M5S!

Stavolta ce l'hanno con lui perché avrebbe ideato una votazione popolare online tramite cui esprimere i propri pareri a riguardo di giornalisti, giornali e telegiornali.

I sapientoni, saputelli, perfettini del PD vedono come al solito l'ombra del fascismo.

Peccato che il fascismo ce lo eravamo subiti quando Berlusconi da presidente del Consiglio gestiva la Comunicazione sia in Mediaset che in RAI, ovvero le reti più importanti d'Italia!
Se vi dico Mimun e Minzolini non vi viene in mente niente? Roba tipo.. panini e leccaculismo?

Ogni giorno ci sono giornali che si inventano ballo o trasformano la realtà e le notizie come piace loro per girare e rigirare la frittata, per cui perché prendersela con Grillo se molto semplicemente vuole far esprire la gente?

IL BUSINESS DEI PROFUGHI IN VENETO

Capito che business?

L'Ecofficina fattura 10 milioni di euro l'anno gestendo 2000 dei 3000 profughi presenti in Veneto.

Tutto bene, se non fosse che vengono trattati male, insultati e che l'altro giorno è morta una ragazza di 25 anni!

Il marito della presidentessa, prima aveva una società che si occupava di rifiuti.
Se n'è andato lasciando un buco di 30 milioni di euro!

31 dicembre 2016

Genitori schiavi della massa diventano degli uomini medi (favola di Babbo Natale)

In questo articolo del Fatto Quotidiano, c'è questa tizia che se la prende con un direttore di orchestra che, al termine di un concerto natalizio per bambino, ha osato affermato che "Babbo Natale non esiste".

Lei si è arrabbiata perché dà grande peso a questa tradizione, perchè addobba la casa, addirittura la notte del 24 apre le finestre (ma sei scema???) per dare l'illusione il giorno dopo ai suo pargoletti che Babbo Natale sia davvero entrato per portare i regali.

Io la penso così:

odio le balle, raccontarle e sentirmele dire e ho pena per chi le subisce, per cui se io non credo a determinate cose, non dico ai bambini (o altri) che quelle cose/persone esistono, solo perché tutti gli altri creduloni ci credono (forse!) e spargono bufale a tutto spiano.
Per cui non racconterei mai ai miei figli (che non ho e non voglio avere!) dell'esistenza di Gesù, Babbo Natale e di altri.. "personaggetti" facenti parte dell'universo monoteistico-patriarcale che mi ha sempre schifato fin da piccino (sentivo una puzza ammuffita di vecchi rimbambiti che non vi dico..).
Il natale però un po' mi piace, perché si ha l'opportunità di mostrare affetto verso alcune persone facendogli dei pensierini. E in una stagione fredda un po' di vicinanza non fa mai male.

27 dicembre 2016

La violenza degli italioti cattotalebani

Ecco l'unico mezzo attraverso cui la religione cattolica si impone: LA PAURA, LA VIOLENZA (per questo che poi molti adulti, pur essendo in fondo atei, non rinnegano la religione, hanno comunque sempre paura di finire all'inferno!):

http://www.nextquotidiano.it/monica-cirinna-legnano/

"La Verità pur di imporsi possiede mezzi implacabili e presto o tardi li usa"

Sempre tramite Next Quotidiano, ecco un altro esempio di intolleranza:

http://www.nextquotidiano.it/la-tradizionale-polemica-sui-…/

Al fondo di questo articolo vengono ripresi dei commenti comparsi su un giornale bresciano, attraverso i quali si nota l'odio della gente comune che si scorda di far parte di uno Stato laico e che va quindi in scuole pubbliche laiche (dove o si festeggiano tutte le feste religiose o nessuna) dove dev'essere ininfluente il credo della maggioranza degli alunni.
Questi italiani incazzati si scordano anche di ricordare che non tutti gli italiani sono cristiani e cattolici. Ci sono cristiani non cattolici e ci sono sempre più italiani non cristiani (atei, buddisti, ecc.).
Ovviamente in realtà le cose non stanno così dato che anche nelle scuole pubbliche c'è un simbolo religioso, c'è l'ora di una sola religione e ci sono le recite natalizie nelle quali presenziano i preti di paese.

La stupidità delle notizie online virali

Non è un post contro i siti pieni zeppi di notizie bufale, atte non a farci venire il buon umore, bensì a riempire di merda avversari politici, ma è un brevissimo post sui giornali online diversamente etici deontologicamente parlando, che per ottenere click e, quindi, qualche euro, fanno a gara a chi è più stupido.

L'ultimo caso riguarda una giornalista del TG5 rea di aver mostrato, addirittura, la patonza secondo Libero!

Ovviamente non è assolutamente vero e questo per due motivi:

la patonza è totalmente coperta;

il video non è di fine 2016, bensì di 4 anni prima, per cui questi giornalai-da-strapazzo online sono così idioti e fuori dal mondo che fanno a gara per embeddare nel loro sitarello zozzo video che secondo loro sono nuovi, senza però effettuare alcun controllo.
Anzichè cercare notizie, loro le creano estrapolando filmati trash dal mare magnum del WEB.

Andate a fare l'elemosina, merdacce!

24 dicembre 2016

Ho ammazzato babbo natale!

Ed eccoci qua!

Come ogni anno milioni di pecore si fanno gli auguri e si scambiano un casino di merce.

Auguri perchè secondo loro si festeggia la nascita di un cosidetto salvatore, che ci avrebbe salvati da non si sa bene cosa, dato che qua da 2000 anni a questa parte si continua a morire come se non ci fosse un domani per millemila motivi e nessuno di tutti questi morti è mai tornato indietro per dirci che esiste il paradiso e che è meraviglioso.

Ma ammettiamo che esista l'aldilà con gli angioletti, gesù e dio (tutti in minuscolo finchè qualcuno non mi dimostra che esistono), senza donne dee e figlie di dei, per carità, le donne devono stare zitte in cucine!

Ecco, dicevo, ammettiamo.. Anche se lo ammettessimo non si capirebbe comunque il perchè dello scambio dei doni. I doni derivano dagli omaggi preziosi fatti dai re magi a gesù bambino.

Appunto, regali fatti ad un solo bimbo.

Allora perchè tutti i bimbi, non solo gli infanti, e addirittura tutti gli umani, sia giovani che vecchi, ricevono e scambiano i cosidetti "doni", che altro non sono se non merce che manda avanti il consumismo e il capitalismo e basta?

Parliamo anche dei poveri bambini costretti a credere cose inventate dai genitori che gli impongono le favolette su gesù, giuseppe, maria, dio, babbo natale e chi più ne ha più ne metta.

Se una persona ci creda, perchè deve sentirsi in diritto di imporre il proprio crede a degli esseri nuovi arrivati? Se dio è onnipotente e onnipresente, saprà benissimo farsi trovare a questi nuovi venuti senza aver bisogno dell'opera di intermediazione degli umani.
Insomma, le chiese e tutto il contorno sono soltanto la dimostrazione che si tratta di una favola.

E per fortuna, oserei dire, dato che pur amandoci ci fa scannare l'un contro l'altro e devastare il pianeta.

Per carità!

23 dicembre 2016

LUCA SCATA da LICENZIARE in TRONCO

Stanotte è stato ucciso il terrorista islamico che ha falciato persone con un tir a Berlino.

E' stato ucciso in Italia da uno dei due poliziotti che stavano compiendo dei controlli nella periferia milanese.

Uno di queste due, s'è poi scoperto, è un fascista duro e puro.
Inneggia al duccccie e giustamente non festeggia il 25 Aprile, data della Liberazione.

Un personaggetto simile può difendere la cosidetta patria (ma che diavolo vorrà mai dire?)?
No! Lui e quelli come lui sono solo dei malati mentali che hanno bisogno di sentirsi grandi trincerandosi dietro le manie di grandezza del feccia-fascismo.

Ora lui viene osannato dalla istituzioni e da diversi cittadini ignoranti come capre (mi scuso ovviamente con gli animali, ma non posso mica dire ignorante come un WC, farei la figura del feccia-fascista!), che lo innalzano ad eroe.

EROE?
MA QUALE EROE!
MA QUANDO MAI!

Ha semplicemente sparato, cosa che rientra nei suoi compiti, ad un altro personaggetto sfigato che gli aveva sparato per primo.

Non è andato alla ricerca spasmodica di terroristi.
Ha reagito senza sapere che quel tale potesse essere un terrorista.

Ha fatto il suo lavoro, punto e basta.
Ma soprattutto questo lavoro non deve farlo. I fascisti non devono e neanche potrebbe a dir la verità (ma sappiamo bene qual è la realtà, specialmente delle forze armate) lavorare per lo Stato.

Per cui: LICENZIAMOLO SUBITO PER GIUSTA CAUSA

11 dicembre 2016

La Mulino Bianco dice addio all'olio di palma

L'olio di palma è tra gli oli più scarsi e dannosi per l'alimentazione.
E' possibile sostituirlo, ovviamente pagando di più, ma avendo un prodotto migliore, con altri oli o col burro.
Inoltre vista la crescenta rischiesta dell'olio di palma, le coltivazioni si sono ampliate nel Sud Est asiatico a dismisura, andando contro la natura (foreste e animali).

Tre grandi aziende dolciarie italiane, ovvero Balocco, Colussi e Mulino Bianco, hanno detto addio all'olio di palma, preferendo quest'ultima l'olio extravergine di oliva e di girasole.

4 dicembre 2016

2 dicembre 2016

Congelati i beni alla signora dei sequestri antimafia!

Articolo di qualche settimana fa.

 Fonte: La Stampa

Mai fidarsi di chi si erge a grande moralista e difensore della legalità.
Dietro può sempre esserci la fregatura, questa moralità può essere usata come scudo per vivere poi in realtà da delinquente!

10 novembre 2016

Bonus cultura per i 18enni: una CAGATA pazzesca!

Condivido questo articolo del Fatto Quotidiano.

Condivido la parte finale, specialmente, dove viene evidenziato il fatto che la cultura non è una questione di "mancette" (chiamiamole così.. io mai avute mancette così grandi!), che la cultura non riguarda una spesa a casa di robe "culturali".

Cultura significa (anche) stare al fianco dei propri figli/alunni indirizzandoli ad esempio verso la lettura di ben determinati autori o generi.

Io mi appassionai alla lettura a 13 anni, ma fu soprattutto dai 14 anni che inizia a leggere libri molto interessanti, su spinta del prof di italiano che ci forniva spesso delle lunghe liste di libri con libera scelta.

Ma soprattutto pensiamo a quanto questi 500 euro rovineranno la mente dei giovani (alla faccia della cultura!): crescono, diventano maturi, pensando che soltanto spendendo soldi si possa diventare più acculturati.

"Se hai soldi, allora sei anche intelligente e con la mente aperte, conosci, ragioni, ecc. Se invece sei povero, sarai sicuramente un idiota totale!"